ACQUA LEVICO 110% GREEN: NIENTE PLASTICA, IMPATTO ZERO E RESIDUO FISSO BASSO

ACQUA LEVICO: una bella realtà italiana in ambito green. È ormai da tempo che l’Azienda Levico Acque con sede a Levico in Trentino ha deciso di intraprendere un impegnativo percorso di responsabilità verso l’ambiente, attraverso importanti investimenti volti a ridurre le emissioni di CO2. Tale politica coinvolge tutto il ciclo produttivo e distributivo: dall’efficienza energetica, all’uso di energia completamente rinnovabile, fino all’utilizzo materiali sostenibili, tanto per i contenitori, quanto per gli imballaggi.

Innanzitutto Acqua Levico ha scelto di utilizzare solo bottiglie di vetro per l’imbottigliamento, eliminando l’utilizzo della plastica.

Acqua Levico è stata la prima azienda nel settore, a raggiungerel’obiettivo impatto zero, guadagnandosi la certificazione B-Neutral, nel 2014 e, dal 2018, grazie all’approccio LCA – Life Cycle Assessment, che definisce il consumo di risorse (materiali, acqua, energia) e gli impatti sull’ambiente circostante nelle varie fasi del ciclo di vita del prodotto), ha ottenuto l’ambìto marchio EPD Environmental Product Declaration.

Dal 2019 Acqua Levico ha deciso, di fare un ulteriore passo e diventare CLIMATE POSITIVE, non limitandosi, dunque, a ridurre a zero le proprie emissioni, ma impegnandosi a rimuovere dall’atmosfera più CO2 di quanta effettivamente ne produce: addirittura il 110%, aprendo, in questo modo, una nuova strada nel percorso di salvaguardia del nostro pianeta.

Per realizzare questo ambizioso obiettivo, dal 2019 Acqua Levico ha aderito al progetto WowNature, avviando un programma pluriennale di riforestazione e cura di decine di migliaia di alberi (più di 24.000 alberi all’anno, ovvero 65 alberi al giorno). La salvaguardia del patrimonio forestale è infatti l’azione più concreta ed efficace contro il riscaldamento globale. Tra il 2020-2023 saranno avviati progetti in Val di Sella, Padova, Milano, Toscana e lungo il fiume Brenta. Acqua Levico contribuisce attivamente al recupero delle Foreste del Brennero e di Arte Sella; partecipa alla creazione di nuove foreste urbane nella città di Padova con il progetto PadovaO2; e sostiene il progetto delle valli di pesca Blue Valley nella laguna, in provincia di Venezia.

Ultimo elemento da segnalare, ma non meno importante, soprattutto da un punto di vista dell’alimentazione e della salute: solo 38 milligrammi di residuo fisso (è una delle acque più leggere in Europa).

Un esempio davvero virtuoso che speriamo possa ispirare anche tante altre aziende!

My Chatbot
Powered by